Nonni, genitori, amici e compagni, di Enrico Aielli

artigianato1

Questa foto l’ho scattata io, a casa dei nonni Pasquale e Fania, il 31/01/2020; è un totale di un castello fatto in terracotta da un artigiano di Orvieto. Luce artificiale. La sua bottega è nota, si chiama La Corte dei Miracoli di Alberto Bellini.

artigianato2

Io ho scattato questa foto il 31 gennaio 2020 a casa dei nonni Pasquale e Fania ed è il totale di due gatti fatti in legno, anche essi opera di un artigiano locale famoso, La Bottega Michelangeli. Luce artificiale.

artigianato3

Questa foto l’ho scattata io, il 31 gennaio 2020, ed è il totale di un barometro in legno fatto dal nonno Pasquale. Lui ora è in pensione, ha lavorato come impiegato in Comune ed ha sempre avuto la passione per la lavorazione del legno. L’ho sempre ammirato!

Ho voluto iniziare a raccontare il lavoro artigianale che a Orvieto ha una grande tradizione. I miei nonni stessi amano molto gli oggetti di artigianati e li acquistano, oltre a realizzarli come nonno Pasquale, per i suoi nipoti!

nonno aiello

Questa foto è stata scattata ad un ricevimento di lavoro. Non mi è stato possibile risalire a chi l’ha scattata né quando. È un mezzo busto del mio nonno paterno Giovanni, in divisa da colonnello dell’esercito.

nonna dilva

Per questa foto non è possibile risalire a quando e chi l’ha scattata. Forse una collega della nonna. È un piano americano della mia nonna paterna, di nome Dilva, mentre era ad un corso di aggiornamento, come insegnante di disegno tecnico.

papa simone

Questa foto è stata scattata da un collega di mio padre Simone il 23/12/2019. Si tratta di una figura intera del  mio babbo al lavoro, mentre ripara una pompa. Lavora presso il Depuratore comunale come tecnico. E’ molto bravo e ama il suo lavoro.

mamma claudia

Questo scatto è stato fatto da una collega della mia mamma Claudia, impiegata in banca, il 29/12/2019: stava eseguendo dei controlli su alcuni documenti.  È una mezzo busto.

scuola1

Questa foto l’ho scattata io a scuola, il 13 gennaio 2020, durante la prima lezione del progetto “Inquadro il mondo… a modo mio” con le esperte. Si tratta di un campo medio di una parte della classe con le lavagne, i banchi e la maestra, in secondo piano, nell’angolo in basso a destra a figura intera. La foto è un po’ mossa… forse c’era poca luce e forse non sono riuscito a stare ben fermo durante lo scatto.

scuola2

Ancora una foto scattata da me il 13 gennaio 2020, nella prima lezione con le esperte durante l’esercizio sulle inquadrature; è una inquadratura stretta dall’alto con la figura intera di due miei compagni di classe, piegati verso terra, scherzosi, e sullo sfondo due altri compagni in piedi. L’inclinazione l’ho scelta, anche se avrei potuto essere più attento a non tagliare alcuni particolari.

scuola3

Questa foto l’ho scattata a scuola io il 13 gennaio 2020 nella prima lezione con le esperte. E’ un particolare dell’occhio di Tommaso, un mio compagno di classe.

Mi sono divertito molto a inquadrare e a documentare con le fotografie sia i miei parenti, sia i miei amici.

Riflessione sul lavoro dei miei familiari

I lavori dei miei genitori non li trovo interessanti, perché in quello di mia madre bisogna stare attenti a tutti i documenti, mentre in quello di mio padre ci si sporca troppo. La mia nonna invece faceva l’insegnante che non mi ispira affatto, mentre il mio nonno era militare, che è tra i due lavori che vorrei fare da grande, insieme al cantautore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...