Lavorare piace, di Gabriele Frizzi

ciconia2

Sopra la fotografia della presentazione del mio lavoro in classe durante il precente laboratorio.

frizzi1

La foto è stata scattata da me con il cellulare del babbo nel mese di gennaio 2020.

In questa foto è rappresentata la mia mamma, Donatella, nel suo lavoro da casalinga, l’inquadratura è in un campo medio dove in primo piano vediamo il soggetto principale, cioè la mamma rappresentata a figura intera e centrale, mentre in secondo piano vediamo le pietanze che ha cucinato.

La luce è artificiale perché ci troviamo dentro casa. L’immagine ricorda una domenica in cui a casa nostra c’erano i nonni a pranzo. La mamma aveva cucinato la polenta con un sugo molto ricco di carne e funghi e tanti buoni dolcetti.

frizzi2

Questa foto è stata scattata da me a gennaio scorso, con la macchina fotografica dei miei genitori e ritrae il babbo, Fabio, mentre sta andando verso l’ingresso dell’autostrada dove lui fa servizio.

In questa foto vediamo un campo medio di scorcio che ritrae la volante della Polizia presa in posizione inclinata e il babbo che sta salendo in macchina. Il babbo, che è il soggetto principale, si trova sulla destra della macchina ed è fotografato a figura intera. La luce è naturale e nella parte anteriore della macchina è più intensa.

frizzi3

La foto l’ho scattata con la macchina fotografica che mi è stata regalata per la Comunione. In questa immagine è ritratto in piano americano Francesco che è il mio fratellino, mentre aiuta la mamma a spalmare la maionese su un panino da riempire con l’hamburger.

La foto è stata scattata nella cucina di casa mia e il soggetto principale è a destra e appare con una espressione del viso molto concentrata. La faccia di Francesco è un po’ in ombra, mentre la luce artificiale illumina bene il piano da lavoro.

Foto a tema libero, piani e campi

frizzi4

Questa foto è stata scattata da me con il telefono del babbo, nel mese di gennaio 2020. Quel giorno scendevo da Orvieto centro per andare a casa, ritrae il Parco dei Laghetti e una parte di Ciconia. In questa foto troviamo un campo lunghissimo, dove nel primo piano dell’inquadratura vediamo i laghetti, poi ci sono le abitazioni tra cui si vede anche casa mia e nello sfondo si nota l’ospedale di orvieto e la vegetazione. La luce in questa foto è naturale, ma visto che l’ho scattata in una bella giornata è abbastanza intensa.

frizzi5

Questa foto è stata scattata da me, nel giardino vicino casa mia. Ci troviamo di fronte a un primo piano di un gatto, ritratto integralmente, che gironzola sempre nelle vicinanze di casa mia. Il soggetto principale è proprio al centro e sembra essersi messo in posa per farsi fotografare. La luce è naturale, però il gatto sul suo corpo presenta fasce di ombra alternate a una limpida luce del sole. Un bel contrasto di luci e ombre.

frizzi6

Questa foto l’ho scattata nella mia cameretta e di mio fratello Francesco. La foto è ritratta in un campo medio e ci mostra figure e elementi riconoscibili. La luce è artificiale.

Riflessione sui lavori dei miei familiari

Il lavoro che faceva la mia mamma, prima che io nascessi, ossia gestire un bar, mi piace come lavoro perché si vendono tante cose buone come la cioccolata e i gelati e poi si conosce tanta gente. Però, anche se posso sembrare egoista, sono contento che ha smesso di fare questo lavoro per fare la casalinga, perché la mamma mi racconta che quando lavorava al bar era per tutto il giorno fuori casa e nei giorni festivi doveva lavorare ancora di più. Invece ora anche se è molto impegnata ad accudire i nonni ed un suo zio malato, trascorre molto tempo con me e mio fratello e spende molto tempo anche in cucina per preparare per tutta la famiglia cose buone e genuine, cosa che non avrebbe potuto fare se ancora lavorava.

Il lavoro del mio babbo invece, cioè controllare il traffico e le persone, mi piace molto perché ogni giorno lui è di aiuto a tante persone inoltre, può incontrare e fare tante esperienze diverse, anche se non sempre piacevoli. Mi dispiace deludere la mia mamma che mi dice che quando sarò grande vorrebbe riprendere la sua attività con il mio aiuto, ma io sinceramente non sono d’accordo. Lei vorrebbe tornare a lavorare nel bar. Io non ho ancora le idee molto chiare, ma forse da grande mi piacerebbe fare l’ingegnere meccanico.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...